mercoledì 29 ottobre 2008

Quelli un po' tonti di Facebook

Quelli di facebook che non sanno leggere. O meglio che leggono i titoli e tirano le conclusioni. Una volta succedeva spesso. Erano per lo più anziani che si trovavano al bar a leggere il giornale.
Ricordo una mattina una signora che preoccupatissima indicava la pagina del quotidiano al marito. «Lo vedi. La fanno proprio qui, dietro casa nostra». Si riferiva alla terza pista di Malpensa dopo che la Sea aveva presentato il progetto. L'anziana signora la dava già per costruita. Avrà pensato che aveva lavorato di nascosto.
Alcuni "maghi" di Facebook hanno fatto la stessa cosa. Hanno sbirciato un mio articolo pubblicato su Varesenews, oltre che su questo blog e dal titolo hanno tirato le conclusioni. Hanno fondato un gruppo su Facebook "Aboliamo Varesenews" con questa descrizione: "Per abolire un quotidiano on line di parte che non riporta mai in modo reale le notizie dando degli sfigati a tutti i FACEBOOKERS!!!"
Tonti è dir poco. Con molta simpatia perché è divertente vedere come i lettori (di soli titoli a volte) prendono le notizie. A Simone Pelucco, fondatore del gruppo che ha ben 24 membri, gli auguri di tanto successo. L'unica cosa che infastidisce è il paragone con Studio aperto, ma tanto è. Diceva il mio maestro Carlo: uno l'intelligenza mica se la può dare.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Mmm... mi sa che sarebbe stato meglio non mettere il nome... ci si legge dietro un sottile "mea culpa", o anche "spetta che gliela faccio vedere io"...

Sarà pure un sempliciotto che legge solamente i titoli degli articoli, ma da li a scrivere un post "di risposta", si dimostra di essere stati colpiti :-)

E poi, varesenews, proprio perfetto non lo è... a partire da alcuni giornalisti di mia conoscenza, che (come la maggiorparte) stravolge le notizie colorandole come meglio credono...

Pazienza, siamo in mondo (che era) libero...

Dave ha detto...

Caro direttore,
Quando ho notato per la prima volta la possibilità di commentare alcune notizie sul suo giornale ho pensato: "Varesenews è sempre più avanti! Grandi!".
Poi però ho notato che forse alcuni lettori non sono avanti come voi. Nonostante ci siano persone che usano responsabilmente questa opportunità dai Lei concessa per esprimere le proprie opinioni su una notizia o su un determinato argomento, ci sono anche persone che sfruttano questo spazio per criticare qualsiasi cosa giusto per il gusto di CRITICARE e PROVOCARE (che poi secondo me son sempre le solite quattro persone frustrate che non hanno nient'altro da fare)!
Vedere poi gente che commenta le notizie senza neanche degnarsi di leggere un breve articolo mi fa pensare che forse su internet il buonsenso e la razionalità ancora non esiste, che forse non siamo ancora pronti per questo, e che forse ciò che un lettore percepisce da questi commenti non corrisponde alla reale opinione pubblica.

Io penso che si possa essere d'accordo o meno con la linea editoriale del vostro giornale (anche a me spesso capita di non essere d'accordo, ma apprezzo comunque il vostro sforzo nel cercare di essere il più parziali possibili) ma proprio non capisco questa gente... non vogliono Varesenews? e allora che non lo leggano... ci sono altri organi di informazione locale, sia cartacei che su internet.
Saluti...