lunedì 22 settembre 2008

Varese, the capital of Padania

“Welcome to Varese, the capital of Padania”.
Un manifesto campeggia sui muri della città che da martedì a domenica ospita i campionati mondiali di ciclismo. Sopra il sole delle alpi, simbolo della Lega nord.
Chissà cosa penseranno i turisti che andranno a cercare la Padania? E chissà cosa penseranno tutti i "padani" che da oggi si ritrovano con una capitale senza saperlo.
I meriti del Carroccio, con in testa il suo ex presidente della Provincia Marco Reguzzoni, di aver lavorato per portare i mondiali a Varese sono innegabili, ma ora sarebbe tempo di farli sentire di tutti e non solo di una parte.
Per quanto proviamo a sprovincializzare questo paese c'è sempre chi lo riporta nell'orticello del proprio pensiero. Un'altra occasione persa. Anche per i padani.

3 commenti:

Tonino ha detto...

Non è caro Marco, il manifesto goliardico che fa incavolare. Sono i disvalori che questa gente, magari anche laureata a pieni voti, porta avanti con un sorriso beffardo. Se li vuoi lodare per quello che fanno, e cioè un cuneo politico che privilegia una parte del paese rispetto a tutto il resto, fallo pure, ma in questo caso lo fai da solo. Questi sono pericolosi, e basta.

francesca ha detto...

Il concetto dell'autoelogio (solitamente pubblico, chissà perché) era era già stato esposto in bella vista alla rotonda di Buguggiate. Pur condividendo gran parte delle istanze leghiste, credo che qualunque padano mediamente dotato, e intendo a livello cerebrale, di fronte a cose tanto fuori luogo da passare per ridicole non possa che sentirsi svilito.

Tonino ha detto...

I padani "non mediamente dotati" di cui parla la signora Francesca si sa bene chi sono. Nella foto presentata da Marco si intravede infatti che nel manifesto citato è presente la pubblicità del sito www.leganordvarese.org , organo della sezione di Varese della Lega Nord. Fino a smentita con querela questo manifesto dunque non esprime altro che una precisa posizione politica; quella della migliore dirigenza leghista che sostiene il sindaco Attilio Fontana.