venerdì 12 settembre 2008

"Ancora co 'sti froci?"

"Gay io? No, sono frocio. Sono all'antica". Il dialogo che vede protagonista Ennio Fantastichini in Saturno contro è fantastico. Di fronte a un genitore che vorrebbe sapere come mai il proprio figlio era omosessuale il più anziano della compagnia risponde in modo crudo e secco.
L'assessore di Albizzate Giancarlo Valmori però non recita e ci crede a quello che dice e non ha dubbi: i "finocchi" devono restare nelle cantine o nelle soffitte. Addirittura andrebbero bene le foibe per loro.
Su questo si è scatenato un vero putiferio e per fortuna gran parte dei commenti al giornale sono indignati. Per una volta lasciamo stare la politica, ma ci auguriamo che almeno l'assessore ci metta buon senso (con qualche dubbio visti i toni che ha usato) e se ne vada.

2 commenti:

Insubria Critica ha detto...

La libertà sessuale è un dato di fatto, anche se non va confusa con l'esibizionismo, che in fondo è manifestazone di un disagio. Manifestazioni come il "Pride" ad esempio, secondo me non vanno incoraggiate: la libertà e l'amore non fanno rima con l'esibizionismo a tutti i costi.

giorgio bassani ha detto...

grazie marco per avere scritto la tua opinione su questo argomento nel tuo blog